Interferenze costruttive.

Artisti in Residenza in Azienda

a cura di Giacinto Di Pietrantonio e Francesca Referza
CASTELBASSO 02 luglio – 31 agosto 2011

La mostra Interferenze Costruttive, che ha visto coinvolte creatività artistica e produzione aziendale, è stato il risultato del “modello creativo” di gestione e valorizzazione del patrimonio culturale e del territorio, di cui è portatrice la Fondazione Malvina Menegaz. Da qui l’attivazione di un progetto di rete tra imprese, cultura e territorio, che innova un modello di promozione in grado di portare l’azienda a considerare la sponsorizzazione culturale come investimento strategico, capace di produrre benefici in termini di immagine e quindi di marketing.
Il risultato, pertanto, è dato dal conseguimento di obiettivi “relazionali”, oltre che economici, che portano a una più qualificante identificazione del marchio e all’oggettivazione del ruolo di “Responsabilità Sociale” di cui ogni azienda è investita nell’ambito territoriale in cui essa opera.
Di qui l’ideazione di Interferenze Costruttive, un progetto di mostra in cui le opere sono state pensate e realizzate dagli artisti che, con l’intervento mediatore dei curatori, si sono rapportati con diverse aziende del territorio, le quali in tal modo sono diventate “soggetti d’arte” e il loro prodotto un “oggetto artistico” vero e proprio, o possibile motivo ispiratore di un’opera d’arte. Gli artisti “residenti in azienda”, pertanto, interfacciandosi con esse e dopo averne conosciuto i processi produttivi, hanno dato vita a processi creativi da cui sono nate le opere esposte in mostra a Castelbasso.
Il titolo del progetto della mostra è ispirato essenzialmente a un fenomeno fisico, nel quale due o più onde, incontrandosi in un punto dello spazio, possono sommare o annullare la loro intensità di partenza, dando origine rispettivamente all’interferenza costruttiva o a quella distruttiva. La Fondazione e i Curatori sono stati certi che la somma data dall’incontro tra l’onda dell’intraprendenza economica e quella della creazione artistica avrebbe portato a sicure Interferenze Costruttive, i cui elementi di partenza (azienda + artista) produrranno senz’altro un risultato maggiore della loro somma, dato dalla valore aggiunto dell’arte.
Protagonisti della mostra
Gli artisti: Mario Airò, Emilio Isgrò, Cesare Pietroiusti, Paolo Parisi, Paola Pivi, Arcangelo Sassolino, Ettore Spalletti, Giuseppe Stampone, Sabrina Torelli.
Le aziende: DG & DF Metalli, Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Teramo, Falone Costruzioni, Frantoio Montecchia, Gelo, quotidiano Il Centro, Industrie Grafiche D’Auria, Parallelo42, MD’E.

Catalogo edito dalla Fondazione Malvina Menegaz.


Foto di Giovanni Lattanzi