LUIGI ACCATTOLI

La riforma del linguaggio di Papa Francesco

Sabato 30 luglio ore 21.00

Le strane parole che il Papa usa e inventa sono solo errori linguistici di un papa straniero? O veicolano anche esse un progetto di riforma profondo? Le provocazioni che Papa Francesco lancia uscendo dalla lingua codificata della tradizione papale cosa e chi vogliono scuotere? Se in una comunicazione il medium è il messaggio (MCLuhan) e nel tipo di messaggio del Vangelo questo vale ancora di più, lo stile di Papa Francesco che cosa intende dire al mondo e alla Chiesa? Parole nuove per annunciare la buona novella sono forse un modo antico per guardare avanti?
A queste e altre domande, anche da parte del pubblico, ha risposto il famoso vaticanista Luigi Accattoli, autore di un recente libro che raccoglie le uscite più singolari del Papa venuto dalla fine del mondo. Co-protagonista dell’incontro è stata anche la teologa Selene Zorzi.
E’ una serata sotto le stelle per riflettere, meditare e anche sorridere con un magistero poco “ordinario”, certamente inedito e sempre sorprendente.

Piazza Arlini – ingresso gratuito

 


Copertina del libro
in visita alla mostra Fondazione Malvina Menegaz. Storie e opere. Foto di Giuseppe Di Melchiorre
Incontro del 30 luglio 2016. Foto di Giuseppe Di Melchiorre
Incontro del 30 luglio 2016. Foto di Giuseppe Di Melchiorre
Incontro del 30 luglio 2016. Foto di Giuseppe Di Melchiorre
Incontro del 30 luglio 2016. Foto di Giuseppe Di Melchiorre