MARCO RAPARELLI E GIUSEPPE STAMPONE

Running the fields make some noise

a cura di Pietro Gaglianò
12 agosto, 21.30

“Running the fields makes some Noise” è un progetto di Marco Raparelli e Giuseppe Stampone, una mostra della durata di una sola serata dove convergono tutti i linguaggi dell’arte, dal disegno alla musica, dal video alla performance. Accomunati dal talento per il disegno e da una visione disincantata della capacità dell’arte di creare aggregazione, Raparelli e Stampone aprono in questo modo una possibilità di incontro e di dialogo con la comunità, fuori dai luoghi deputati. Trasformando la cornice di Piazza Arlini in uno spazio complesso, con consolle per il dj set, proiezioni di video, postazioni in cui gli artisti e il pubblico realizzeranno disegni, Raparelli e Stampone chiamano gli abitanti di Castelbasso e i visitatori a uscire dalla posizione di spettatori e assumere il ruolo e la responsabilità degli autori, creando in prima persona dei nuovi contenuti che interverranno, completandolo, sullo svolgimento del progetto.
In una logica di condivisione e di apertura dell’autorialità, “Running the fields makes some Noise” comprende anche i lavori di due altri artisti, chiamati da Raparelli e Stampone come madrina e padrino dell’evento: Stefania Galegati Shines, con una performance, e Lorenzo Scotto di Luzio con un video.
“Running the fields makes some Noise” è ispirato alla tradizione delle azioni concertate e degli happening che dagli anni Cinquanta cominciarono a scardinare i tradizionali rapporti tra il pubblico e lo spazio dell’arte; questa prospettiva qui acquisisce un ulteriore valore nel suo desiderio di sollecitare un sentimento di appartenenza comunitaria: una percezione del locale che non si fonda sul concetto esclusivo di identità ma sulla possibilità trasformativa dell’arte.
In occasione dell’evento Marco Raparelli e Giuseppe Stampone presenteranno alcuni multipli inediti realizzati a quattro mani espressamente per questo progetto.

Ingresso: 10 €