Spettacoli


EVENTI 2003

12 luglio
PAOLO ICARO e PAOLO GIARO in “Lingue, dialetti dell’anima”
Parole, musica, sculture: un concerto in performance, dunque, una ricerca sincretica che hanno accordato jazz, ritmi africani, dialetti, creazioni plastiche per mettersi in risonanza con la polifonia dell’anima.

13 luglio
ARNOLDO FOÀ e GIORGIO COSTA in “Omaggio a Leopardi e a Chopin”
Il grande attore e il pianista virtuoso, in un recital di letture leopardiane e di musiche chopiniane, hanno accostato due monumenti del romanticismo europeo, associando forme compositive e ispirazioni ambientali complesse.

18 luglio
RITA MARCOTULLI-MARIA PIA DE VITO
Pianista originale e lirica la prima, cultrice del “suono” della voce la seconda, le due artiste sono accomunate dal gusto per la melodia e l’armonia e dalla ricerca di forme compositive trasversali ma rigorose, inconfondibilmente impregnate di jazz.

19 luglio *SIMONE SCHETTINO in “Tutto regolare” *
“Comico fondamentalista napoletano”, Schettino si è ritrovato in una esilarante commedia tra politica, calcio, amore e famiglia; il tutto intercalato da fulminanti sketch di vita partenopea.

20 luglio *MICHELE ZARRILLO-ACUSTIC TRIO in “Le occasioni dell’amore” *
L’artista romano, accompagnato dal tastierista Lorenzo Mafia, dal chitarrista David Pieralisi e dal violinista Andrea De Luca, ha proposto il suo repertorio in versione acustica, spaziando dal suo passato di musicista d’avanguardia all’attualità del pop d’autore.

25 luglio
GIANMARIA TESTA
Trionfatore nei maggiori teatri europei, il cantautore cuneese si è imposto come artista di talento. La sua voce ricca e profonda e la sua chitarra hanno raccontato sentimenti rigorosi, sottolineati da pulsanti ritmi di jazz, scoppi di fanfara, assolo di pianoforte, silenzi improvvisi dell’orchestra.

26 luglio
PAOLO MIGONE in “E’ inutile…non scendo”
Autore-attore comico tra i più geniali del panorama nazionale, ha sorpreso con le sue deviazioni narrative che hanno trasformato lo spettacolo in un labirinto della fantasia la cui uscita ha immesso in un altro labirinto sfociato in un successivo labirinto che…

27 luglio
NICOLA PIOVANI in “Concerto Fotogramma”
Il musicista al pianoforte, accompagnato dai Solisti dell’Orchestra “Aracoeli”. Spettacolo-riepilogo, provvisorio e incompleto, di una carriera che ha attraversato il miglior cinema italiano: sullo schermo fotogrammi di film, la cui colonna sonora è stata ripresa dall’orchestra nel palcoscenico, e poi intermezzi di poesie inedite di Vincenzo Cerami.

1° agosto
CINZIA TEDESCO e il SOLIS STRING QUARTET
Dotata di una grinta quasi nera e di una voce calda e potente, la Tedesco ha unito sensibilità musicale e versatilità vocale che la rendono protagonista in vari contesti artistici. È stata accompagnata dal “Solis String Quartet”, un ensemble d’archi applaudito per la precisione tecnica, l’eleganza estetica, il calore interpretativo.

2 agosto
FRANCESCO PAOLANTONI in “Killer”
“Nato, improvvisamente, a Napoli”, poi protagonista a teatro, in TV e nel cinema, si è ritrovato infine in “Killer” dove risolve in maniera… definitiva i difficili rapporti tra lui e gli aspetti nascosti, e poi incarnati, della sua personalità. Risate… da morire!

3 agosto
TIROMANCINO “In continuo movimento tour”
Titolo emblematico dello spettacolo di un gruppo alla ricerca continua, sempre in un live molto “suonato”, tra strumentazione tradizionale acustica e sonorità elettronica, con scoperti ammiccamenti alla psichedelia.

5 agosto
CARMEN CONSOLI
Decisa e dolce a un tempo come la sua voce inconfondibile, la “cantantessa” dai ritmi rock e dalle melodie melanconiche ha riservato a Castelbasso “L’eccezione”, perché inedita, della versione acustica del suo spettacolo allora in tour.

8 agosto
ROBERTO GATTO QUINTET
Roberto Gatto alla batteria, attorniato da alcuni giovani tra i più affermati nel panorama jazzistico italiano, ha proposto un repertorio di fascinosa godibilità, dove le influenze contemporanee hanno caratterizzato, con sensibilità e non senza ironia, i riferimenti al jazz classico.

9 agosto
CINZIA LEONE in “I rodimenti”
Un ingorgo in cui si rimane bloccati per due ore, un’aspettativa delusa, l’ansia, il fatto di essere grasse e basse mentre un’altra è alta e magra, sono tra i “rodimenti” della vita di tutti i giorni. La Leone li ha portati in scena, proponendo i suoi personali antidoti.

10 agosto
ANTONIO REZZA, e Flavia Mastrella, presentano “Prima che sia tutto bianco”
Attore dalla comicità graffiante ma mai banale, ha sottolineato l’affezionata assiduità a Castelbasso con l’anteprima del suo spettacolo: l’avventura di un uomo che tenta inutilmente di esorcizzare la sua solitudine circondandosi di sue foto.

13 agosto
ACUSTIMANTICO
L’attitudine musicale “obliqua” del gruppo ha mescolato la musica d’autore italiana con le tradizioni balcaniche, la canzone colta europea con il jazz, l’avanguardia, il pop meno ortodosso. Con un risultato di grande fascino ed eleganza.

14 agosto
INCHANTO
L’uso di strumenti antichi quali ghironda, epinètte, bodhràn e flauti dolci insieme a tastiere elettroniche, hanno dato vita ad un repertorio difficilmente descrivibile, in costante equilibrio tra antico e moderno, colto e popolare.

15 agosto
LA BOTTEGA DEL SORRISO
Compagnia ormai protagonista nel teatro dialettale abruzzese in cui si distingue per la verve comica, che attraversa tutti i quadri di vita di un Abruzzo d’antan.

16 agosto
CLAUDIO BATTA in “Lo stress mi stressa”
Situazioni, storie, esperienze di vita in cui ognuno può riconoscersi. Passando dallo stile cabarettistico a momenti più teatrali e riflessivi, sono state analizzate le nostre ansie e paure in modo ironico e surreale.

17 agosto
PICCOLA ORCHESTRA AVION TRAVEL
Peppe Servillo e la sua “Piccola Orchestra” hanno eseguito musiche di concentrata bellezza, la cui magia sonora ha reso fascinosi cinema e spettacolo, senza mai lasciare, però, le espressioni concertistiche sempre caratterizzate da alta qualità e intelligenza creatrice.

22 agosto
CONTRAS TANGO
Claudio Jacomucci, Diego Conti, Mauro De Federicis, Gabriele Pesaresi, con la presenza di due ballerini, si sono rifatti al “nuevo tango” di Astor Piazzolla, ma si sono accostati anche, senza timidezza, al jazz e alla musica contemporanea, a Bach e al ‘900, coniugando insieme improvvisazione, tradizione colta, anima popolare.

23 agosto
DARIO CASSINI in “Tutte tranne mia madre e mia sorella”
“Stand-up comedian”, come direbbero gli americani, l’artista ha discettato e dissezionato da par suo, con bravura e pungente ironia, i rapporti tra uomo e donna. Uno spettacolo capace di appagare gli amanti del cabaret e di conquistarne i neofiti.

24 agosto
BANDABARDÒ
Una band che ama ricreare l’atmosfera di festa delle “cantate tra amici”, privilegiando però la piacevolezza e senza scadere nella banalità, civettando a volte con la melodia ma con tentazioni di elementi elettronici e coloriture jazz.