FABIO MAURI

1968-1978

a cura di Laura Cherubini
22 Luglio - 2 Settembre
Palazzo De Sanctis, dal martedì alla domenica, dalle 19.00 alle 24.00. (Lunedì 13 agosto aperto)

Con il 1968 prende l’avvio un periodo di grandi contestazioni e creatività che, pur non realizzando una rivoluzione politica, ha però portato profondi mutamenti nella società, nella cultura, nel costume. Di quella stagione rovente Fabio Mauri è stato lucido testimone, riuscendo a mettere a punto un linguaggio – incentrato sul concetto d’ideologia – capace di esprimere la complessità politica e sociale di quel momento storico.
La mostra propone un percorso tra le opere di Fabio Mauri che rappresentano una sintesi del pensiero dell’artista risalenti al decennio 1968-1978, alternando nelle ampie sale del Palazzo De Sanctis fotografie, installazioni, proiezioni e disegni.