Aryan Ozmaei

Grounds
a cura di Pietro Gaglianò
Palazzo Clemente
23 luglio – 28 agosto 2022

ORARI E BIGLIETTERIAACQUISTA IL BIGLIETTOCOME ARRIVARE


Anno2022

Aryan Ozmaei è un’artista iraniana che vive e lavora in Italia da venti anni. Il legame la cultura di origine è ancora molto forte come si può vedere nella sua opera. Grounds presenta una serie di opere che mettono in scena una specie di ritorno al luogo dell’infanzia e della giovinezza. In queste tele, spesso articolate come polittici di grande formato, l’Iran sfavilla con tutte le sue storie arcaiche e moderne: Ozmaei crea uno spazio poetico in cui emergono figure mitologiche assieme a elementi storici, tutti intrecciati nella ricchissima vicenda più che millenaria che attraversa il paese. In questo grande ciclo emergono poi anche le storie minute, quelle dell’artista, della sua famiglia, delle persone che ha conosciuto e la cui identità esce dal tempo storico per entrare nella stessa dimensione mitologica. Scrive Ozmaei: “Ho cercato di trattare con cura e rispetto il legame con la mia terra di origine. Ho voluto evitare di usare il mio paese in un modo egoistico e furbo, non l’ho banalizzato riducendolo a un pezzo di terra dove si possono trovare tante storie esotiche per il resto del mondo”.


Privacy Preference Center