Interferenze costruttive

Artisti in Residenza in Azienda


a cura di Giacinto Di Pietrantonio e Francesca Referza

Un progetto di mostra in cui le opere sono state pensate e realizzate dagli artisti che, con l’intervento mediatore dei curatori, si sono rapportati con diverse aziende del territorio, le quali in tal modo sono diventate “soggetti d’arte” e il loro prodotto un “oggetto artistico” vero e proprio, o possibile motivo ispiratore di un’opera d’arte. Gli artisti “residenti in azienda”, pertanto, interfacciandosi con esse e dopo averne conosciuto i processi produttivi, hanno dato vita a processi creativi da cui sono nate le opere esposte in mostra a Castelbasso.


ArtistaVariAnno2011

02 luglio – 31 agosto 2011

La mostra Interferenze Costruttive, che ha visto coinvolte creatività artistica e produzione aziendale, è stato il risultato del “modello creativo” di gestione e valorizzazione del patrimonio culturale e del territorio, di cui è portatrice la Fondazione Malvina Menegaz. Da qui l’attivazione di un progetto di rete tra imprese, cultura e territorio, che innova un modello di promozione in grado di portare l’azienda a considerare la sponsorizzazione culturale come investimento strategico, capace di produrre benefici in termini di immagine e quindi di marketing.
Il risultato, pertanto, è dato dal conseguimento di obiettivi “relazionali”, oltre che economici, che portano a una più qualificante identificazione del marchio e all’oggettivazione del ruolo di “Responsabilità Sociale” di cui ogni azienda è investita nell’ambito territoriale in cui essa opera.
Di qui l’ideazione di Interferenze Costruttive, un progetto di mostra in cui le opere sono state pensate e realizzate dagli artisti che, con l’intervento mediatore dei curatori, si sono rapportati con diverse aziende del territorio, le quali in tal modo sono diventate “soggetti d’arte” e il loro prodotto un “oggetto artistico” vero e proprio, o possibile motivo ispiratore di un’opera d’arte. Gli artisti “residenti in azienda”, pertanto, interfacciandosi con esse e dopo averne conosciuto i processi produttivi, hanno dato vita a processi creativi da cui sono nate le opere esposte in mostra a Castelbasso.
Il titolo del progetto della mostra è ispirato essenzialmente a un fenomeno fisico, nel quale due o più onde, incontrandosi in un punto dello spazio, possono sommare o annullare la loro intensità di partenza, dando origine rispettivamente all’interferenza costruttiva o a quella distruttiva. La Fondazione e i Curatori sono stati certi che la somma data dall’incontro tra l’onda dell’intraprendenza economica e quella della creazione artistica avrebbe portato a sicure Interferenze Costruttive, i cui elementi di partenza (azienda + artista) produrranno senz’altro un risultato maggiore della loro somma, dato dalla valore aggiunto dell’arte.
Protagonisti della mostra
Gli artisti: Mario Airò, Emilio Isgrò, Cesare Pietroiusti, Paolo Parisi, Paola Pivi, Arcangelo Sassolino, Ettore Spalletti, Giuseppe Stampone, Sabrina Torelli.
Le aziende: DG & DF Metalli, Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Teramo, Falone Costruzioni, Frantoio Montecchia, Gelo, quotidiano Il Centro, Industrie Grafiche D’Auria, Parallelo42, MD’E.

Catalogo edito dalla Fondazione Malvina Menegaz.

Privacy Preference Center