Qui non si canta al mondo delle rane

a cura di Andrea Bruciati

Gino De Dominicis (Ancona 1947 – Roma 1988) un artista in controtendenza da sempre, connotato da un’ironia dissacrante, che si struttura mediante il gusto per il paradosso. I grandi temi come l’atemporalità, la tensione verso i fenomeni naturali e l’invisibilità, sono stati indagati nel percorso in mostra attraverso opere scelte che rivelano nel contempo l’importanza del fare pittorico.


ArtistaGino De DominicisAnno2015

26 luglio – 06 settembre 2015

Palazzo Clemente

A Castelbasso, Gino De Dominicis ha dialogato con una nuova generazione di artisti: Thomas Braida con la sua pittura visionaria dalla sceneggiatura brulicante e grottesca, mossa da un profondo senso di mistero; Luigi Presicce il quale, attraverso video e foto dei suoi atti performativi, ha mostrato una visione del religioso quasi atemporale e mistica; Luca Vitone con opere che si spingono verso un neoconcettualismo iconico e sintetico ; Rosa Barba e Agne Raceviciute le quali hanno esposto opere che sembrano riflettere sulla nostra dimensione, sfidando le leggi della temporalità.

Catalogo Silvana Editoriale, Milano

PALAZZO CLEMENTE e PALAZZO DE SANCTIS, CASTELBASSO
Dal martedì alla domenica , ore 19.00-24.00; aperto lunedì 27 luglio

Ingresso: 8 €
Ingresso ridotto: 6€
Ingresso gratuito per bambini fino ai 6 anni
Ingresso ridotto per i visitatori in possesso del biglietto di una delle mostre della rete “Arte in Centro”

Privacy Preference Center